Il potenziale del registratore vocale

registratori-vocali-ufficioFissare una certa informazione nel tempo, renderla disponibile a distanza di qualche ora, minuto, secondo, giorno, mese, anno, decennio o finanche secolo, è stata sempre una delle più grandi preoccupazioni dell’uomo, soprattutto dal momento in cui lo stesso si è reso conto del fatto che serva trasmettere una certa conoscenza tra una persona e l’altra, facilitando quindi lo scambio di notizie che possano essere utili ad una crescita delle persone.

Di certo, le soluzioni adottate nel corso dei secoli sono state molto disparate, a partire dall’incisione delle rocce, passando poi per la scrittura sul papiro o le pergamene, per poi arrivare ai giorni nostri con la fotografia, la registrazione sonora e la carta: ma la preoccupazione maggiore che si è sempre presentata, una volta iscritte le informazioni, è sempre stata quella della possibilità di salvaguardare per lungo tempo queste ultime.

Preservarle dal tempo, dal momento in cui siano salvate in maniera “analogica”, non è mai stato possibile in maniera facile: l’usura di supporti analogici, la possibilità che gli stessi andassero distrutti, l’ossidazione troppo rapida e facile, sono sempre stati dei fattori di rischio – e non da poco – per tantissime realtà lavorative, con il risultato che l’avvento dell’era digitale, ha imposto una svolta senza precedenti per quanto riguarda la gestione delle informazioni in maniera facile e con supporti di dimensioni contenute.

Certo, prima di arrivare ai registratori vocali digitali, che sono praticamente ormai tascabili, il mondo ha dovuto prima conoscere dei computer di dimensioni incredibili, o ancora, dei registratori digitali a bobine – come quelli che si usavano tra la fine degli anni settanta e gli anni ottanta per registrare gli album di tantissimi artisti, nonché per conservare dei documenti sonori di trasmissioni radiofoniche o televisive – per lasciare quindi spazio a questi apparecchi che, nello spazio di 1/2 pacchetti di sigarette, sono in grado di immagazzinare informazioni sonore in quantità industriale.

Che dire, il mondo ha conosciuto una miniaturizzazione di ogni cosa…

Il potenziale del registratore vocaleultima modifica: 2015-10-28T18:28:17+01:00da edoardocaccamo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento